Menu Chiudi

10 buone abitudini per vivere più a lungo

Condividi

Che tu abbia 25 o 65 anni, ciò che mangi e il modo in cui trascorri il tempo libero influiranno sulla tua longevità. Se vuoi vivere più a lungo, ecco 10 abitudini di vita che ti aiuteranno ad aumentare l’aspettativa di vita e a migliorare il tuo benessere generale.

Mangia tre noci al giorno

Mangiare una grande varietà di alimenti a base vegetale come fagioli, frutta, noci, semi, verdure e cereali integrali può ridurre il rischio di sviluppare malattie. Diversi studi collegano una dieta ricca di alimenti a base vegetale con un rischio ridotto di morte prematura e un rischio inferiore di deterioramento del cervello.

Le noci in particolare sono ricche di nutrienti e contengono antiossidanti, fibre e proteine. Inoltre, le noci sono piene di vitamine e minerali come rame, acido folico, magnesio, niacina, potassio e vitamine B6 ed E. La ricerca suggerisce che le noci possono ridurre il grasso della pancia e ridurre il rischio di malattie croniche, come diabete, malattie cardiache, ipertensione (alta pressione sanguigna), infiammazione, sindrome metabolica e alcuni tipi di cancro. Ricordati però di non confonderle con frutta secca salata o pralinata che viceversa posso elevare troppo l’apporto di sale o di zuccheri.

Bevi caffè o tè

Il tè verde contiene catechine e polifenoli che aiutano a ridurre il rischio di cancro, diabete e malattie cardiache. Diversi studi hanno dimostrato che i bevitori di caffè e tè hanno un rischio di morte precoce inferiore rispetto ai non bevitori. Ricorda però che la caffeina ha effetto dopo circa sei ore quindi, se vuoi dormire a sufficienza durante la notte, bevi caffè o tè durante il giorno. Limitare l’assunzione di caffeina a 400 milligrammi al giorno, o circa quattro tazze di caffè, poiché troppa caffeina può causare ansia e insonnia.

Fai esercizio fisico

L’esercizio fisico aiuta il nostro metabolismo, regolarizzando le funzioni di tutti gli organi vitali. Allenarsi tutti i giorni fa bene anche all’umore, aiuta a migliorare problematiche legate ad ansia e depressione. Gli studi dimostrano che un’attività fisica quotidiana allunga notevolmente le aspettative di vita. Anche un allenamento quotidiano di 15 minuti offre vantaggi, uno studio ha dimostrato che può ridurre il rischio di morte prematura del 4%.

Limita l’uso di Alcol

L’eccesso di alcol è associato a malattie cardiache, epatiche e pancreatiche, tutte patologie che aumentano notevolmente le probabilità di morte precoce. Per mantenere il consumo di alcol moderato, le donne dovrebbero bere solo una o due unità al giorno o un massimo di sette a settimana. Gli uomini dovrebbero consumare massimo due unità al giorno, con un massimo di 14 unità a settimana. Una Unità Alcolica (U.A.) corrisponde a circa 12 grammi di alcool, quantità contenuta in un bicchiere piccolo (125 ml) di vino di media gradazione, o in una lattina di birra (330 ml) di media gradazione o in una dose da bar (40 ml) di superalcolico a gradazione media.

Non fumare

Ormai lo sappiamo tutti ed è la prima cosa che ci dice il medico quando andiamo a fare una visita. Gli studi dicono che i grandi fumatori perdono almeno 10 anni della loro vita. I fumatori hanno anche tre volte più probabilità di morire prematuramente rispetto ai non fumatori. L’elenco delle patologie legate al fumo è così alto che sarebbe difficile riuscire a scriverlo in poche righe. Fortunatamente, non è mai troppo tardi per smettere di fumare. Secondo uno studio pubblicato su American Journal of Public Health, le persone che hanno smesso di fumare a 35 anni hanno prolungato mediamente la propria vita di circa 8,5 anni.

Dormi con regolarità

Dormire è importante per regolare la funzione cellulare e aiutare il tuo corpo a guarire. In uno studio pubblicato sulla rivista Frontiers in Aging Neuroscience, i ricercatori hanno scoperto che la longevità è collegata a schemi di sonno regolari come andare a dormire e svegliarsi ogni giorno alla stessa ora. Dormire troppo poco o troppo ha anche effetti collaterali negativi. Le persone che dormono da meno di 5-7 ore a notte hanno un rischio maggiore del 12% di morte precoce, mentre quelle che dormono più di 8-9 ore a notte riducono la durata della vita di circa il 38%.

Dai priorità alla felicità

In uno studio di cinque anni pubblicato sulla rivista Proceedings of National Academy of Sciences degli Stati Uniti d’America, i ricercatori hanno scoperto che le persone più felici hanno un rischio ridotto del 3,7% di morte precoce. Altri studi hanno misurato la soddisfazione media nel corso della vita e la sua variabilità nel tempo, dimostrando che se aumentava la soddisfazione, il rischio di mortalità si riduceva del 18%.

Gestisci i tuoi livelli di ansia e stress

La ricerca dice che le donne con alti livelli di stress o ansia hanno almeno due volte più probabilità di morire per malattie cardiache, cancro ai polmoni o ictus. Mentre negli uomini il rischio di morte prematura è almeno tre volte più elevato. Non è facile gestire la propria ansia, ma bisogna avere il coraggio di combatterla perché, alla pari di altre patologie, si può imparare a gestirla adeguatamente.

Sii più coscienzioso

La coscienza implica molti buoni tratti, come la diligenza, l’autodisciplina e l’organizzazione. In uno studio pubblicato sulla rivista Health Psychology, i ricercatori hanno scoperto che i bambini che sviluppavano questi tratti vivevano più a lungo di quelli che erano meno coscienziosi. Per sviluppare la coscienza, inizia ad adottare buone abitudini come rifare il letto ogni mattina ed essere sempre puntuale.

Cura i rapporti sociali

Secondo uno studio pubblicato su American Journal of Epidemiology, mantenere sani i rapporti sociali può aiutarti a vivere più a lungo. Mantenere relazioni sane può aiutarti a reagire meno negativamente allo stress e questo può avere un impatto positivo sulla durata della tua vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *