Menu Chiudi

Benefici dell’aceto di mele

Condividi

L’aceto di mele negli ultimi anni è diventato particolarmente apprezzato, sopratutto da quelle persone attente al consumo di prodotti biologico e che cercano di migliorare il proprio stile di vita. La scienza ha dimostrato che l’aceto di mele può fornire molti benefici alla salute, aiuta a perdere peso, riduce il colesterolo e i livelli di zucchero nel sangue. È anche utilizzato per vari scopi, dalla pulizia domestica alla cucina. Noi di ilmondogreen.it in questo articolo vi parleremo dei benefici per la salute dell’aceto di mele supportati dalla ricerca scientifica.

Com’è fatto l’aceto di mele?

L’aceto di mele viene prodotto attraverso la fermentazione dello zucchero dalle mele. Si aggiunge un lievito nel succo di mela che fa fermentare gli zuccheri e li trasforma in alcool. Nella seconda fase, i batteri vengono nuovamente aggiunti alla soluzione alcolica per un ulteriore fermentazione che trasforma l’alcol in acido acetico, il principale composto attivo nell’aceto. L’aceto di mele in questo modo mantiene un tasso alcolico molto basso e di conseguenza contiene solo tre calorie per cucchiaio. Non contiene molte vitamine o minerali, ma contiene una piccola quantità di potassio.

Benefici dell’aceto di mele

Una giovane dottoressa in camice bianco con una mela nel palmo della mano

Uccidere i batteri nocivi

L’aceto di mele è stato tradizionalmente utilizzato per la pulizia e la disinfezione, il trattamento di funghi alle unghie, pidocchi, verruche e infezioni alle orecchie. Questo grazie alla capacita di uccidere i batteri. Già Ippocrate, il padre della medicina moderna, duemila anni fa usava l’aceto per pulire le ferite. L’aceto è stato anche usato come conservante alimentare e gli studi dimostrano che inibisce la proliferazione di batteri nel cibo.

Abbassa i livelli di zucchero nel sangue e combatte il diabete

Numerosi studi sull’uomo mostrano che l’aceto di mele può migliorare la funzione dell’insulina e abbassare i livelli di zucchero nel sangue dopo i pasti. Da questi studi sembra che l’applicazione di maggior successo è nei pazienti con diabete di tipo 2 (il diabete di tipo 2 è caratterizzato da alti livelli di zucchero nel sangue, sia a causa dell’insulino-resistenza che dell’incapacità di produrre insulina).

Tuttavia, la glicemia alta può essere un problema anche nelle persone che non hanno il diabete. Si ritiene che sia una delle principali cause dell’invecchiamento e di alcune malattie croniche. Pertanto tutti posso trarre beneficio dal mantenere i livelli di zucchero nel sangue normali. Il modo più efficace per farlo è quello di evitare carboidrati e zuccheri raffinati, ma anche l’aceto di mele può essere un valido alleato dell’insulina, uno studio ha dimostrato durante un pasto ricco di carboidrati può ridurre la glicemia del 19–34%
Per questi motivi, l’aceto può essere utile per le persone con diabete, pre-diabete o per coloro che desiderano mantenere bassi i livelli di zucchero nel sangue per altri motivi.

Abbassa il colesterolo e migliora la salute del cuore

Le malattie cardiache sono attualmente la causa più comune al mondo di morte prematura. Circa un terzo delle malattie cardiache è legato ad alti livelli di colesterolo. Alcuni studi dimostrano che l’aceto di mele può aiutare ad abbassare i livelli di colesterolo e trigliceridi, insieme a molti altri fattori di rischio di malattie cardiache abbassando anche i livelli di pressione del sangue.

ATTENZIONE
l’assunzione di aceto di mele non può assolutamente sostituire farmaci specifici per la pressione o per la cardiopatia ma può fornire un supporto alimentare al contenimento alcuni fattori di rischio

Come utilizzarlo

Il modo migliore per implementare l’aceto di mele nella dieta è usarlo in cucina. Nei condimenti per insalate, maionese fatta in casa e cose del genere.

Ad alcune persone piace anche diluirlo in acqua e berlo come bevanda. I dosaggi comuni vanno da 1–2 cucchiaini da tè (5-10 ml) a 1–2 cucchiai (15–30 ml) al giorno, mescolati in un bicchiere d’acqua. In questo caso è meglio iniziare con piccole dosi ed evitare di assumerne grandi quantità, troppo aceto può causare effetti collaterali dannosi, tra cui l’erosione dello smalto dei denti e può interagire con l’assunzione di alcuni farmaci.

Si consiglia di utilizzare aceto di sidro di mele biologico, non filtrato, con la “madre” (sostanza responsabile dell’avvio del processo di fermentazione, ricca di batteri acetici ed enzimi naturali) in quanto preserva inalterate tutte le proprietà benefiche.

Puoi trovarne in commercio qui:

Conclusioni

Possiamo dire con certezza che l’aceto di mele fa bene al nostro corpo. Diffidate però degli articoli che pubblicizzano l’aceto di mele come elisir miracoloso in quanto non esistono conferme scientifiche in merito. Alcune delle informazioni riguardati l’aceto di mele, riportate in questo articolo, sono state tratte da studi scientifici attendibili ed è possibile visionare le fonti di questi studi qui (gli studi sono in lingua inglese). L’aceto di mele può essere un valido integratore nella nostra dieta ma non solo in quanto è un ottimo aiuto anche in casa. Possiamo utilizzarlo, ad esempio, per pulire le superfici di bagno e cucina in quanto è in grado di rimuovere i batteri e utilizzare per decalcificare i rubinetti e gli elettrodomestici in quanto ottimo nemico del calcare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *